Blog - Termografia Sicilia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Manutenzione ordinaria negli edifici

Il proprietario di un edificio o di una costruzione che minacci rovina ovvero chi è per lui obbligato alla conservazione o alla vigilanza dell'edificio o della costruzione, il quale omette di provvedere ai lavori necessari per rimuovere il pericolo, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 154 a euro 929 La norma di riferimento è l’art. 677 c.p
Qual è la corretta procedura per il trattamento dei ferri di armatura ossidati? 1 Rimozione del calcestruzzo ammalorato;.2trattamento dei ferri esistenti; 3. trattamento protettivo dei ferri di armatura;4. ripristino rticale;
5. rasatura;6. verniciatura protettiva.


Coibentazione battiscopa “Zoccoletto”

Cos’è il battiscopa? In architettura, un battiscopa è un rivestimento a bordo, che copre la parte inferiore di una parete interna della stanza, coprendo il giunto tra la superficie della parete e il pavimento, preservandolo dall'azione di pulizia (generalmente scopa o aspirapolvere). Il battiscopa svolge importanti funzioni: giunzione, per coprire il bordo irregolare, che inevitabilmente si ha tra la giunzione della pavimentazione e il muro; protettiva, per proteggere la parete dai calci e dall'abrasione; inoltre impedisce ai mobili di andare a diretto contatto con il muro; decorativo, cioè come una decorazione complementare ai serramenti. In questo caso specifico abbiamo prima passato tre mani di bicomponente necessario alla sigillatura e successivamente abbiamo apposto un angolare regolarmente siliconato, in modo da farlo durare nel tempo,
"Zoccoletto" skirting board insulation
What is the skirting board? In architecture, a skirting board is an edge covering, which covers the lower part of an internal wall of the room, covering the joint between the wall surface and the floor, preserving it from the cleaning action (generally broom or vacuum cleaner).


Ispezioni aeree delle antenne telefoniche (fonia-dati)

I Velivoli a pilotaggio remoto o gli Unmanned Automatic System (UAS) possono svolgere facilmente e in totale sicurezza delicate attività di verifiche di installazioni infrastrutturali quali ad esempio i ripetitori di telefonia mobile. Senza mettere a repentaglio vite umane, il risultato sarà una serie di acquisizioni di dati atti a determinare lo stato dei cablaggi dei collegamenti e dei relativi fissaggi al palo di antenne e apparecchiature elettroniche.
The STUDIO SCALISI- TERMOGRAFIA SICILIA team deals with aerial inspections of telephone antennas (voice-data)Remotely piloted aircraft or Unmanned Automatic Systems (UAS) can easily and safely carry out delicate activities of checking infrastructural installations such as mobile telephone repeaters. Without endangering human lives, the result will be a series of data acquisitions designed to determine the state of the wiring harnesses and the relative fixings to the mast of antennas and electronic equipment


Colonna montante di scarico, che cos'è e?

Per impianto di scarico, si intende quel sistema di tubazioni, tra cui le colonne di scarico, raccordi e apparecchiature che sono necessarie a convogliare e smaltire le acque “usate” tramite i sanitari di uso domestico come lavabi, wc, docce, lavandini della cucina, o di uso collettivo per le attrezzature industriali.
Parte fondamentale dell’impianto, il funzionamento della colonna di scarico di un edificio dipende da fattori come: il diametro, il tipo di disposizione delle condotte di collegamento, il carico di materie solide e schiumose degli apparecchi sanitari allacciatI,
PERCHE' E' FONDAMENTALE INSONORIZZARLI?
Che ci si trovi in albergo, in una casa in città o sul posto di lavoro, sempre meno persone sono disposte a tollerare, come un fatto inevitabile, il rumore provocato dagli impianti sanitari. I rumori prodotti da scarichi e tubature possono diffondersi alle altre stanze della casa, o addirittura agli altri appartamenti, disturbando la quiete di chi vive in un edificio.
per info in merito ai materiali da usare, che tipo di normativa disciplina tale emissione in decibel ecc. scrivici


ISPEZIONE PARCHI, TURBINE E GENERATORI EOLICI

Le ispezioni condotte con l'ausilio di SAPR possono fornire immagini ad alta risoluzione dei singoli componenti di impianto, di un parco eolico esteso, incluse ovviamente le pale, in modo molto più sicuro delle metodologie basate sull'ispezione visiva di specialisti in quota, o di qualità migliore delle fotografie scattate da terra.
I vantaggi dell'utilizzo di SAPR:

Un ambiente di lavoro più sicuro - il personale può rimanere a terra invece di lavorare in quota;
Riduzione dei tempi morti - Un SAPR può raggiungere velocemente la necessaria altezza di lavoro e iniziare a produrre risultati immediatamente;
Le immagini catturate sono di qualità superiore, estremamente dettagliate ai fini di una prima ispezione;
Rendono accessibile l'inaccessibile - Un SAPR può essere diretto verso le estremità delle pale per eseguire un rilievo che, tradizionalmente, può essere pericoloso e richiedere molto tempo;
Utilizzando le immagini in tempo reale, il tecnico può indirizzare l'indagine per indagare eventuali problemi mentre il SAPR è in volo permettendo risultati mirati.
La creazione del modello geometrico 3D ad elevata accuratezza permette di valutare qualsiasi tipologia di danno o anomalia strutturale in estrema tranquillità e sicurezza direttamente dal PC in ambiente CAD.


Causa dei tubi intasati

I tubi di scarico intasati della cucina possono derivare dalla presenza di residui di cibo che scendono dai lavandini e che si accumulano nel tubo stesso. Quando si lavano i piatti, potrebbero esserci degli avanzi che vengono, in maniera sbagliata, scaricati direttamente dentro il lavello e che quindi si accumulano col passare del tempo, situazione che dovrebbe essere sempre e comunque evitate. Un altro problema relativo ai tubi di scarico riguarda invece quello dei servizi igienici: purtroppo, la carta igienica, soprattutto quella con molti veli e abbastanza resistente, se gettata in grandi quantità, potrebbe comportare tale problematica, ovvero i tubi di scarico intasati, per non parlare dei saponi in polvere #disotturazione, oltre la Termografia


Analisi tecniche ad impianti energetici del tipo Fotovoltaico ed Eolico

Spesso questo genere d’impianti sono soggetti a fattori non visibili ad occhio nudo che ne compromettono l’efficacia e di conseguenza la quantità di energia prodotta, come ad esempio un malfunzionamento di una o più cella in un pannello fotovoltaico
Il malfunzionamento di un solo pannello fotovoltaico può compromette la produttività dell’intero impianto, in modo più o meno rilevante e dipendente dalla potenza dell’impianto e dall’estensione delle celle interessate al deterioramento.
Una corretta analisi termografica può evidenziare i moduli deteriorati consentendo un intervento spesso risolutivo del problema.
Mentre una torre eolica potrebbe presentare dei guasti alle parti elettriche ad esempio per eccessivo carico o per suo squilibrio .
La termografia terrestre o aerea per mezzo di una termocamera alloggiata su un drone, è una tecnica di analisi non distruttiva che si basa sull’acquisizione di immagini nell’infrarosso.
Attraverso le diverse termocamere in nostro possesso, siamo in grado di rilevare la misurazione dell’intensità di radiazione infrarossa emessa dai corpi ispezionati, ricercando e riscontrando così con assoluta certezza le possibili anomalie.


Causa dei tubi intasati

I tubi di scarico intasati della cucina possono derivare dalla presenza di residui di cibo che scendono dai lavandini e che si accumulano nel tubo stesso. Quando si lavano i piatti, potrebbero esserci degli avanzi che vengono, in maniera sbagliata, scaricati direttamente dentro il lavello e che quindi si accumulano col passare del tempo, situazione che dovrebbe essere sempre e comunque evitate. Un altro problema relativo ai tubi di scarico riguarda invece quello dei servizi igienici: purtroppo, la carta igienica, soprattutto quella con molti veli e abbastanza resistente, se gettata in grandi quantità, potrebbe comportare tale problematica, ovvero i tubi di scarico intasati, per non parlare dei saponi in polvere.


110% SUPER BONUS RESTAURO E MIGLIORAMENTO ENERGETICO CASA GRATIS: FACCIAMO CHIAREZZA

\n\n
Sempre più persone mi chiedono a che “punto siamo” con il\nSuperbonus del 110%, visto che il disegno di legge è ormai stato approvato dal\nSenato in data 16.07.2020.
\n\n
Brevemente ricordiamo che le detrazioni fiscali del 110%,\navranno ad oggetto principalmente lavori come:
\n\n
1. il rifacimento delle facciate degli immobili attraverso\nla messa in opera del cosiddetto cappotto termico;
\n\n
2. la ristrutturazione di edifici, anche vecchi ruderi, i\nquali lavori ne riducano il rischio sismico;
\n\n
3. la sostituzione d’impianti di riscaldamento esistenti con\ncaldaie a condensazione e/o a pompa di calore;
\n\n
4. l’istallazione di pannelli fotovoltaici sui tetti;
\n\n
5. l’istallazione di colonnine di ricarica per auto\nelettriche, ecc.
\n\n
Purtroppo non basta solo l’approvazione del Senato della\nRepubblica, la legge per essere operativa, deve essere pubblicata nella\nGazzetta Ufficiale, solo a partire dall'entrata in vigore della legge, scattano\ni termini per l’approvazione dei provvedimenti e dei decreti attuativi e quindi\nsi ha finalmente l’operatività del bonus del 110%.
\n\n
Il super bonus da quando sarà operativo, 𝐬𝐚𝐫𝐚̀\n𝐢𝐧\n𝐯𝐢𝐠𝐨𝐫𝐞\n𝐟𝐢𝐧𝐨\n𝐚𝐥\n𝟑𝟏\n𝐝𝐢𝐜𝐞𝐦𝐛𝐫𝐞\n𝟐𝟎𝟐𝟏\n(30 giugno 2022 per gli edifici di edilizia sociale) DATA DI ULTIMAZIONE DEI\nLAVORI.
\n\n
Potranno beneficiare di questo SUPER BONUS, le persone\nfisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa (proprietari di prima\ne seconda casa), i condomìni, gli Istituti autonomi di case popolari (IACP)\ncomunque denominati, cooperative di abitazione a proprietà indivisa, onlus,\nassociazioni di volontariato e associazioni e società sportive dilettantistiche\n(ASD), solo per lavori sugli spogliatoi.
\n\n
Ad oggi per “𝗣𝗢𝗧𝗘𝗥\n𝗜𝗡𝗜𝗭𝗜𝗔𝗥𝗘”,\ndobbiamo aspettare la pubblicazione delle norme attuative.
\n\n
Le norme attuative che si aspettano sono:
\n\n
1. il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate con le regole\nsullo sconto in fattura e la cessione del credito;
\n\n
2. il decreto sui tetti di spesa e i massimali di costo\ndegli interventi, su cui i professionisti dovranno basarsi per il rilascio\ndelle asseverazioni;
\n\n
3. il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise)\ncon le modalità di trasmissione delle asseverazioni all’Enea.
\n\n
In sintesi una volta pubblicate le norme attuative, i\ncittadini con l’aiuto dei propri tecnici di fiducia, potranno usufruire del\nbonus del 110% e qualora ne ricorrono i presupposti, riuscire ad avere ad\nesempio una ristrutturazione o un rifacimento della facciata a costo zero,\navendo raggiunto l’accordo con l’impresa edile appaltatrice la quale in accordo\na deciso di applicare l’intero sconto dell’importo dei lavori in fattura,\naccettando dal proprietario dell’immobile che ha ricevuto le migliori o la\nristrutturazione, la cessione del credito, credito che l’impresa potrà decidere\ndi scontarsi dalle eventuali tasse da pagare allo Stato, o cederle ad un\nistituto di credito, banche, assicurazioni o similari.
\n\n
Quindi un altro po' di pazienza, noi ci siamo!
\n\n#stay tuned for more


Bonus facciate, ok al restauro dei balconi senza interventi sulle facciate

Agenzia delle Entrate: la detrazione del 90% spetta anche per opere accessorie e per le spese tecniche
23/06/2020 – Il “bonus facciate” si applica al restauro dei balconi anche se non si effettuano interventi sulle facciate.
A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 191/2020 in cui aggiunge che risultano detraibili anche le spese sostenute per opere accessorie che servono per l'esecuzione dei lavori.
Bonus facciate: sì restauro dei balconi
L’Agenzia ricorda che gli interventi su balconi o su ornamenti e fregi sono espressamente richiamati dalla norma; anche in una precedente Risposta veniva chiarito che la detrazione spetta per interventi di consolidamento, ripristino, inclusa la mera pulitura e tinteggiatura della superficie, o rinnovo degli elementi costitutivi dei balconi, degli ornamenti e dei fregi.
Di conseguenza, le Entrate specificano che il bonus facciate si applica anche agli interventi di restauro dei balconi senza interventi sulle facciate.
Sono, inoltre, ammessi al “bonus facciate” lavori riconducibili al decoro urbano quali quelli riferiti alle grondaie, ai pluviali, ai parapetti, ai cornicioni e alla sistemazione di tutte le parti impiantistiche che insistono sulla parte opaca della facciata.
Bonus facciate: sì a spese tecniche e opere accessorie
Nella Risposta, viene chiarito che anche le spese sostenute per le opere accessorie che servono per l'esecuzione dei lavori agevolabili, comprese quelle per la direzione lavori e il coordinamento per la sicurezza, la sostituzione dei pluviali, accedono all'agevolazione.
Già nella circolare n. 2/E del 2020 l’Agenzia aveva sottolineato che la detrazione del 90% si applica anche per:
- le spese sostenute per l’acquisto dei materiali, la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse, comunque richieste dal tipo di lavori (ad esempio, l’effettuazione di perizie e sopralluoghi, il rilascio dell’attestato di prestazione energetica);
- gli altri eventuali costi strettamente collegati alla realizzazione degli interventi (ad esempio, le spese relative all’installazione di ponteggi, allo smaltimento dei materiali rimossi per eseguire i lavori, l’imposta sul valore aggiunto qualora non ricorrano le condizioni per la detrazione, l’imposta di bollo e i diritti pagati per la richiesta dei titoli abilitativi edilizi, la tassa per l’occupazione del suolo pubblico pagata dal contribuente per poter disporre dello spazio insistente sull’area pubblica necessario all’esecuzione dei lavori).


Ricerca ed individuazione di guasto elettrico relativo ad impianto civile

La termografia degli impianti elettrici è forse la più comune applicazione della termografia infrarossi fin da quando è apparsa fra le tecniche diagnostiche. Con la termografia l’operatore non ha bisogno di toccare gli oggetti da controllare, quindi è possibile effettuarla in tutta sicurezza senza fermare gli impianti. In questa specifica situazione, siamo intervenuti in quanto il salvavita staccandosi di continuo, non dava la possibilità ai proprietari di casa, di capire dove fosse il problema, grazie all’intervento termografico, abbiamo esaminato i singoli punti luce, sino alla risoluzione del guasto


Ispezione Termografica su terrazzo esterno, info e consigli per ottenere un ottimo isolamento

Per assicurare una maggior durata nel tempo ai pavimenti posizionati all'esterno, è necessario effettuare interventi particolari di manutenzione straordinaria. Il metodo migliore è quello di renderli impermeabili in maniera che gli agenti atmosferici non possano rovinarli. Vediamo allora di seguito alcuni consigli su come impermeabilizzare e isolare i pavimenti esterni della nostra casa. Passi da seguire per impermeabilizzare un Balcone o un Terrazzo,innanzitutto bisogna distinguere se bisogna effettuare un’impermeabilizzazione da nuovo o se si parla del ripristino o eventualmente rifacimento di un’impermeabilizzazione già esistente di un balcone o terrazzo. Mentre nel primo caso è più semplice la realizzazione del sistema impermeabilizzante, nel caso di rifacimento bisogna procedere preventivamente con un’analisi della situazione esistente. Dal momento in cui si accerta che l’acqua è riuscita ad infiltrarsi oltre lo strato di finitura bisogna valutare se, sotto alla piastrella, la consistenza dell’adesivo cementizio e della protezione del massetto, ossia lo strato impermeabile sulla quale viene incollata la piastrella, è idonea per poter pensare di effettuare un trattamento solamente sullo strato di finitura esistente. In questo caso è possibile effettuare una modalità di operazione che prevede un trattamento poco invasivo che consiste inizialmente nel rimuovere eventuali efflorescenze, depositi o precedenti trattamenti come possono essere delle cere, per poi pulire il supporto con un detergente neutro. Ad asciugatura avvenuta si può provvedere al rifacimento della stuccatura del terrazzo con un idoneo stucco per esterni che avrà quindi ottime caratteristiche di impermeabilità che permetterà di ricostruire l’integrità dello strato di finitura e di conseguenza di tutto il pacchetto. Per concludere si procederà con eventuali trattamenti che nella maggior parte dei casi sono prodotti trasparenti e non pellicolari , che permettono di impermeabilizzare in massa, soprattutto per i punti di maggior rischio come sono le fughe, per far sì che dopo l’intervento venga ripristinata la continuità dell’impermeabilizzazione dell’ultimo strato del balcone o terrazzo. Continua su WWW.TERMOGRAFIASICILIA.IT

#terrazzo #isolamento #termografia #infrarosso #analisi #professionisti #qualificati #tecniche di #analisi


OPERIAMO NELLA PROVINCIA DI SIRACUSA

Augusta, Avola, Lentini, Noto, Floridia, Pachino, Rosolini, Carlentini, Melilli, Francofonte, Priolo Gargallo Palazzolo Acreide, Sortino, Solarino, Canicattini Bagni, Portopalo di Capo Passero, Ferla, Buccheri, Buscemi


Termocamere: validi strumenti non solo in campo costruttivo ma utilizzati anche per lo screening del Coronavirus

Termocamere: validi strumenti non solo in campo costruttivo ma utilizzati anche  per lo screening del Coronavirus
Una termocamera (o telecamera termica), è uno strumento che riesce a rilevare, senza contatto, l’energia termica irradiata da un qualsiasi corpo che ha una temperatura superiore allo zero assoluto. Riesce a rendere visibile la distribuzione delle temperature delle aree inquadrate generando una foto
Ad oggi si sa che il Coronavirus si trasmette da una persona infetta ad un’altra attraverso la saliva, tossendo, starnutendo o attraverso contatti diretti quali toccando o stringendo la mano della persona infetta e portandola alle mucose.
I controlli attuali di screening che vengono fatti sul Corona virus, si limitano ad una verifica della temperatura corporea con un termometro a infrarosso che effettua la misura in sicurezza con i soggetti a rischio, senza infettare il termometro stesso. Oltre ai termometri a infrarosso, per misurare la temperatura è possibile utilizzare delle termo camere professionali le cui immagini termografiche sono viste in tempo reale sul display dello strumento.
Vedi approfondimenti su www.termografiasicilia.com





Dove operiamo

Pubblicato da in Aci Castello ,Bronte ,Calatabiano, Caltagirone, Camporotondo Etneo, Castel di Iudica Castiglione di Sicilia, CATANIA, Fiumefreddo di Sicilia, Giarre, Grammichele , Gravina di Catania, Licodia Eubea, Linguaglossa, Maletto, Maniace, Mascali, Mascalucia, Mazzarrone, Militello in Val di Catania, Milo, Mineo, Misterbianco, Motta Sant'Anastasia, Nicolosi, Palagonia, Paternò, Pedara, Piedimonte Etneo, Raddusa, Ragalna, Ramacca, Randazzo, Riposto, San Cono, San Giovanni la Punta, San Gregorio di Catania, San Michele di Ganzaria, San Pietro Clarenza, Sant'Agata li Battiati Sant'Alfio, Santa Maria di Licodia, Santa Venerina, Scordia, Trecastagni, Tremestieri Etneo, Valverde, Viagrande, Vizzini, Zafferana Etnea ·
Tags: AciCastelloBronteCalatabianoCaltagironeCamporotondoEtneoCasteldiIudicaCastiglionediSiciliaCATANIAFiumefreddodiSiciliaGiarreGrammicheleGravinadiCataniaLicodiaEubeaLinguaglossaMalettoManiaceMascaliMascaluciaMazzarroneMilitelloinValdiCataniaMiloMineoMisterbiancoMottaSant'AnastasiaNicolosiPalagoniaPaternòPedaraPiedimonteEtneoRaddusaRagalnaRamaccaRandazzoRipostoSanConoSanGiovannilaPuntaSanGregoriodiCataniaSanMichelediGanzariaSanPietroClarenzaSant'AgataliBattiatiSant'AlfioSantaMariadiLicodiaSantaVenerinaScordiaTrecastagniTremestieriEtneoValverdeViagrandeVizziniZafferanaEtnea
Aci Castello, Bronte, Calatabiano, Caltagirone, Camporotondo Etneo, Castel di Iudica\tCastiglione di Sicilia, CATANIA, Fiumefreddo di Sicilia, Giarre, Grammichele, Gravina di Catania, Licodia Eubea, Linguaglossa, Maletto, Maniace, Mascali, Mascalucia, Mazzarrone, Militello in Val di Catania, Milo, Mineo, Misterbianco, Motta Sant'Anastasia, Nicolosi, Palagonia,\tPaternò, Pedara, Piedimonte Etneo, Raddusa, Ragalna, Ramacca, Randazzo, Riposto, San Cono, San Giovanni la Punta, San Gregorio di Catania, San Michele di Ganzaria, San Pietro Clarenza, Sant'Agata li Battiati, Sant'Alfio, Santa Maria di Licodia, Santa Venerina, Scordia, Trecastagni, Tremestieri Etneo, Valverde, Viagrande, Vizzini, Zafferana Etnea


Bonus casa, le novità in arrivo per il 2020

Pubblicato da in #Minieolico #microeolico ricerca del guasto perdita condominio contenzioso catania adrano bronte randazzo dott scalisi angelo intervento immediato idraulico onda sturatubi stura tubi asse wc stura fogne stura wc sonda sturatubo lavandino pozzetto ricambi trivella lavandino legno ventose dck group iropultrice sturatubo avviatore buster asse legno lavandino stura lavandini flessibile scarico lavandino canalizzazione aria tubo sturatubi sonde stura fogne pulizia fogne trivella idraulica #buone #pratiche #edilizia #inail #concorso #nazionale #salute #sicurezza #lavoro #cantieri #prevenzione #rischio #infortuni #malattie #imprese #iscrizione #premi Catasto on-line aggiornamenti regionali regione Sicilia #green #assicurazioni #termografia #riparazione #cloud #wifi Rilievi topografici angelo scalisi engineering #mattoni #isolante #integrato #normablok #poroton #muratura #meccaniche #termiche #igrometriche #acustiche #tris #iso Ristrutturazioni edilizie agevolazioni fiscali recupero patrimonio edilizio singole unità abitative parti condominiali agevolazione ·
Tags: #Minieolico#microeolicoricercadelguastoperditacondominiocontenziosocataniaadranobronterandazzodottscalisiangelointerventoimmediatoidraulicoondasturatubisturatubiassewcsturafognesturawcsondasturatubolavandinopozzettoricambitrivellalavandinolegnoventosedckgroupiropultricesturatuboavviatorebusterasselegnolavandinosturalavandiniflessibilescaricolavandinocanalizzazioneariatubosturatubisondesturafognepuliziafognetrivellaidraulica#buone#pratiche#edilizia#inail#concorso#nazionale#salute#sicurezza#lavoro#cantieri#prevenzione#rischio#infortuni#malattie#imprese#iscrizione#premiCatastoonlineaggiornamentiregionaliregioneSicilia#green#assicurazioni#termografia#riparazione#cloud#wifiRilievitopograficiangeloscalisiengineering#mattoni#isolante#integrato#normablok#poroton#muratura#meccaniche#termiche#igrometriche#acustiche#tris#isoRistrutturazioniedilizieagevolazionifiscalirecuperopatrimonioediliziosingoleunitàabitativeparticondominialiagevolazione
Bonus facciate
Sarà la new entry delle detrazioni fiscali del 2020, ma ancora si discute sulla sua portata. Secondo la versione originale, contenuta nel disegno di legge di bilancio, la detrazione avrà un’aliquota del 90%, mentre non ci saranno tetti di spesa. L’agevolazione si applicherà a tutti gli interventi di rifacimento delle facciate degli edifici, comprese le manutenzioni ordinarie.
Sulla misura sono piovuti una serie di emendamenti. Il Movimento 5 Stelle ha proposto l’esclusione dei lavori di manutenzione ordinaria e l’introduzione di tetti di spesa doppi rispetto al bonus ristrutturazioni. Altri emendamenti del centrodestra, invece, non mettono in discussione le manutenzioni ordinarie, ma in qualche caso propongono che, contestualmente ai lavori sulle facciate, siano effettuati interventi di efficientamento energetico, come l’isolamento termo-acustico.
Ecobonus
La detrazione fiscale per la riqualificazione energetica degli edifici sarà prorogata per tutto il 2020, presumibilmente senza variazioni. Saranno incentivati con un bonus del 65% gli interventi di riqualificazione energetica globale, i lavori sull’involucro, l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione in classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, la sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria, l’acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione degli impianti esistenti.
Otterranno una detrazione fiscale del 50% la sostituzione delle finestre comprensive di infissi, l’acquisto e posa in opera delle schermature solari, la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione in classe A, la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti a biomassa.
Nulla cambia per gli interventi di riqualificazione energetica delle parti comuni di edifici condominiali. I lavori che interessano almeno il 25% dell’involucro otterranno la detrazione del 70%, che sale al 75% se con l’intervento di miglioramento della prestazione energetica invernale ed estiva si consegue almeno la qualità media di cui al DM 26 giugno 2015. In questo caso, le agevolazioni scadono infatti il 31 dicembre 2021.
Resteranno invariati i tetti di spesa e le modalità di rimborso della detrazione, che avverrà in dieci rate annuali di pari importo.
Bonus 65% rubinetterie per risparmio idrico
Alcuni emendamenti (19.22, 73.39 testo 2, 19.0.35, 23.0.12, 23.0.13) propongono incentivi per il risparmio idrico. Se le proposte dovessero essere accolte, sarebbero agevolate con una detrazione del 65%, e tetto di spesa di 3mila euro, l’acquisto e la posa in opera di rubinetteria sanitaria con portata in erogazione uguale o inferiore ai 6 litri al minuto, soffioni doccia e colonne doccia attrezzate con portata uguale o inferiore ai 9 litri al minuto, cassette di scarico e sanitari con volume medio di risciacquo uguale o inferiore ai 3,5 litri.
Ecobonus e materiali antincendio in condominio
Un emendamento (19.77) del Movimento 5 Stelle propone che, negli edifici aventi altezza antincendio superiore a 12 metri, gli interventi di efficientamento energetico delle parti comuni e quelli finalizzati congiuntamente al risparmio energetico e alla messa in sicurezza antisismica possano essere agevolati solo in caso di utilizzo di prodotti isolanti o di kit aventi Euroclasse A1 o A2- s1, d0, di reazione al fuoco.
Sismabonus lavori antisismici
Nulla cambia per gli interventi di miglioramento e adeguamento antisismico. Le detrazioni fiscali scadranno il 31 dicembre 2021.
Il Sismabonus consiste in una detrazione fiscale del 50%, nel limite di spesa di 96mila euro per unità immobiliare per ciascun anno, ripartita in cinque quote annuali di pari importo. Se dagli interventi antisismici deriva la diminuzione di una o due classi di rischio, la detrazione sale al 70% o 80% per le singole unità immobiliari e al 75% o 85% in condominio.
Sismabonus acquisto case antisismiche
Nell'ambito delle detrazioni fiscali per la messa in sicurezza antisismica ci sono gli incentivi per l'acquisto di case antisismiche. chi acquista una casa antisismica situata in una zona che, in base in base all’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 3519/2006 risulta classificata a rischio sismico 1, 2 o 3, può ottenere una detrazione fiscale pari al 75% o all’85% del prezzo di vendita. L’importo di spesa massimo su cui calcolare la detrazione è fissato a 96mila euro per unità immobiliare per ciascun anno.
Per ottenere la detrazione, l’immobile acquistato deve trovarsi in un edificio demolito e ricostruito interamente. I lavori devono essere effettuati da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare, che procedono all’alienazione degli immobili entro 18 mesi dalla data di conclusione degli interventi. Una volta terminati gli interventi, è necessario misurare i risultati ottenuti in termini di adeguamento o miglioramento antisismico. Se l'intervento ha determinato il passaggio a una classe di rischio inferiore, la detrazione è pari al 75% del prezzo di vendita. Se avviene un passaggio a due classi di rischio inferiori, la detrazione è pari all'85% del prezzo di vendita.
Cessione del credito e sconto in fattura
I soggetti che effettuano lavori di riqualificazione energetica o messa in sicurezza antisismica possono optare per la cessione del credito di imposta corrispondente alla detrazione ai fornitori o ad altri soggetti privati. Per i contribuenti rientranti nella no-tax area, è inoltre consentita la cessione alle banche. Questi meccanismi dovrebbero restare in piedi senza variazioni.
A cambiare potrebbe invece essere lo sconto immediato in fattura alternativo alla detrazione. Secondo le regole attualmente vigenti, introdotte dall’articolo 10 del Decreto Crescita, i soggetti che effettuano gli interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza antisismica possono inoltre ricevere un contributo, anticipato dal fornitore che ha effettuato l’intervento, sotto forma di sconto sul corrispettivo spettante. L'impresa che ha praticato lo sconto recupera il relativo importo sotto forma di credito d’imposta da utilizzare in compensazione o cedere ai propri fornitori.
Il Governo ha annunciato modifiche al meccanismo dello sconto immediato in fattura, che dopo le proteste degli operatori del settore è stato anche giudicato pericoloso per la concorrenza dall'Antitrust.
Accredito sul conto alternativo alla detrazione fiscale
Una proposta, studiata per dare spazio alle piccole e medie imprese, che non sono in grado di praticare lo sconto, è contenuta in un emendamento al disegno di legge per la conversione del Decreto Fiscale. L'emendamento prevede che al committente sia accreditata sul conto una somma di importo pari all’ammontare della detrazione spettante per gli interventi realizzati. Il credito verrebbe erogato dallo Stato, in dieci rate annuali, e servirebbe come garanzia per ottenere dalle banche un mutuo per la realizzazione dei lavori. Si tratterebbe di una ulteriore alternativa alla cessione o allo sconto immediato praticato dal fornitore.
Sconto immediato in fattura anche per il bonus facciate
Ad alcuni, invece, il meccanismo dello sconto immediato in fattura, alternativo alla detrazione fiscale, piace al punto da proporre di replicarlo all’interno del bonus facciate. La proposta, contenuta in un emendamento (25.53) della Lega, porta la firma del Senatore Gian Marco Centinaio.
Lo stesso emendamento propone che, nel caso degli immobili vincolati, per l’accesso al bonus facciate a far fede sia la data dell’autorizzazione della Soprintendenza, che deve essere rilasciata entro il 31 dicembre 2020, mentre le spese possono essere sostenute anche successivamente.
Bonus ristrutturazioni lavori
Per tutto il 2020, con il bonus ristrutturazioni si continuerà a detrarre dall’Irpef il 50% delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2020, con un limite massimo di 96mila euro per unità immobiliare, per la riqualificazione edilizia delle abitazioni e delle parti comuni degli edifici condominiali. La detrazione sarà ripartita in dieci quote annuali.
L’agevolazione riguarda gli interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, nonché i lavori su immobili danneggiati da calamità, l’acquisto e costruzione di box e posti auto, l’eliminazione delle barriere architettoniche, la prevenzione degli illeciti, la cablatura e riduzione dell’inquinamento acustico, gli interventi per il risparmio energetico, l’adozione di misure antisismiche, la bonifica dall’amianto, la messa in sicurezza contro gli infortuni domestici.
Bonus acquisto immobili ristrutturati
All'interno del pacchetto di detrazioni fiscali sugli interventi di ristrutturazione degli immobili c'è anche il bonus sull'acquisto di immobili situati in edifici ristrutturati dalle imprese e messi in vendita entro 18 mesi dalla fine dei lavori. La detrazione del 50% si calcola sul 25% del prezzo di acquisto. Si può anche in questo caso presumere che l'agevolazione sarà prorogata.
Bonus mobili
Prorogata a fine 2020 anche la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.
A prescindere dall’entità delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione, l’importo massimo di spesa detraibile per i mobili e gli elettrodomestici è di 10mila euro, IVA compresa, e la quota detraibile è pari al 50% della spesa sostenuta. Le regole non dovrebbero cambiare
Bonus verde
Incerte le sorti del Bonus Verde. Scadrà il 31 dicembre 2019 la detrazione del 36% delle spese sostenute per gli interventi di sistemazione a verde delle aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze e recinzioni, nonché la realizzazione di impianti di irrigazione e pozzi.
Tra le spese detraibili, lo ricordiamo, sono incluse quelle per la progettazione e la manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi. La spesa massima agevolata è di 5mila euro per unità immobiliare a uso abitativo.
Al momento il disegno di legge di bilancio non prevede alcuna proroga, ma non è detta l’ultima parola. Oltre alle proposte di proroga per il 2020, sono stati presentati emendamenti (22.53, 25.0.2) che propongono anche l’innalzamento dell'aliquota al 40% e del tetto di spesa agevolabile a 10mila euro .


Efficienza energetica, assegnati ai Comuni oltre 522 milioni di euro per il 2020

Il Ministero dell’Interno ha pubblicato due decreti che assegnano più di 522 milioni di euro ai Comuni per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile.
Quasi 500 milioni di euro sono stati assegnati a tutti i Comuni in funzione della popolazione residente mentre altri 22,5 milioni sono stati assegnati soltanto ai Comuni con popolazione fino a 1000 abitanti, in aggiunta rispetto alle prime risorse.

Efficienza energetica e sviluppo territoriale per i Comuni

Il DM 14 gennaio 2020 assegna precisamente 497.220.000,00 euro in funzione della popolazione residente: da 50.000 euro per i Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti a 250.000 euro per i Comuni con oltre 250.000 abitanti.

Le risorse derivano dalla Legge di Bilancio 2020 che ha stanziato 2,5 miliardi di euro per 5 anni, prorogando la “norma Fraccaro”, in scadenza a fine 2019.

I contributi sono destinati a opere di efficientamento energetico quali interventi di illuminazione pubblica, di risparmio energetico degli edifici pubblici, di installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, e di sviluppo territoriale sostenibile quali interventi per la mobilità sostenibile, l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole ed edifici pubblici, l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Il comune beneficiarlo del contributo è tenuto ad iniziare l'esecuzione dei lavori per la realizzazione delle opere pubbliche entro il 15 settembre 2020. In caso di mancato rispetto del termine di inizio dell'esecuzione dei lavori, l'assegnazione viene revocata.

22,5 milioni di euro per i piccoli Comuni

la continuazione dell'articolo e su https://www.edilportale.com/news/2020/01/ambiente/efficienza-energetica-assegnati-ai-comuni-oltre-522-milioni-di-euro-per-il-2020_74357_52.html


RICERCA DEL GUASTO ATTRAVERSO L'UTILIZZO DELLE NUOVE TECNOLOGIE NON INVASIVE TERMOGRAFIA

Pubblicato da in non invasivo ricerca del guasto in condominio ·
Tags: noninvasivoricercadelguastoincondominio


Conto Termico, ecco gli errori da non fare per ottenere il beneficio

Come presentare le richieste per accedere agli incentivi previsti dal Conto Termico, senza il rischio che la domanda sia respinta.
Questo l’obiettivo del Vademecum GSE in cui, partendo dall’analisi delle criticità più diffuse riscontrate in fase di istruttoria, il GSE fornisce i chiarimenti operativi, soprattutto in relazione alle principali tre cause di difformità che più frequentemente si presentano in una richiesta di incentivo.

Conto termico: le difformità più diffuse nelle domande d’incentivo

Il GSE ha rilevato tre cause principali che portano al respingimento delle domande di incentivo: carenza documentale, difformità nel bonifico ed errata progettazione degli impianti.

Sul fronte delle documentazioni, il GSE ha rilevato che spesso gli interventi non sono opportunamente documentati tramite fotografie e presentano difformità nel certificato allegato e nell’identificazione dei soggetti coinvolti.

Nel caso dei bonifici, invece, spesso si fa erroneamente riferimento alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica.

Per gli impianti, il GSE ha riscontrato che la difformità può essere dovuta alla variazione delle utenze del nuovo impianto rispetto a quello sostituito o al sovradimensionamento ingiustificato.

Conto termico: come compilare correttamente la pratica  

Per la corretta compilazione della pratica, il GSE ha ricordato che il Soggetto Ordinante dei pagamenti sostenuti per la realizzazione dell'intervento deve essere il Soggetto Responsabile, cioè colui che ha sostenuto direttamente le spese per l'esecuzione degli interventi, presenta istanza di riconoscimento degli incentivi al GSE e stipula il contratto.

Non sono, di conseguenza, in alcun modo incentivabili interventi per i quali sono stati presentati al GSE: 1) fatture attestanti il costo sostenuto non intestate al Soggetto Responsabile;  2) pagamenti delle fatture non sostenuti dal Soggetto Responsabile; 3) ricevute di bonifici non recanti esplicita evidenza dell'Ordinante del pagamento.

Ne deriva che bonifici da conti correnti non intestati al Soggetto Responsabile non sono idonei ai fini dell'accesso agli incentivi; sono di contro idonei bonifici provenienti da conti cointestati dei quali uno degli intestatari è proprio il Soggetto Responsabile stesso. Nel documento, il GSE ricorda le condizioni per le quali un soggetto diverso dal soggetto responsabile può procedere al pagamento per conto del soggetto responsabile.

Sempre per quanto concerne i bonifici, il GSE ha ricordato che “l'indicazione, nella ricevuta di versamento, di riferimenti riguardanti disposizioni normative inerenti altri incentivi statali, determina l'improcedibilità della richiesta". Pertanto, è necessario non utilizzare modelli di bonifico che fanno riferimento alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica o per la ristrutturazione edilizia, né indicare nella causale riferimenti a norme di legge inerenti alle detrazioni fiscali (anche nel caso di utilizzo di bonifici ordinari).

Nel caso degli impianti, il GSE ha precisato che, ai fini dell'ammissione all'incentivo, per sostituzione di generatori di calore è da intendersi la rimozione di un vecchio generatore e l'installazione di un altro nuovo, destinato a erogare energia termica alle medesime utenze. L'effettivo smaltimento del generatore sostituito deve essere documentato.

Nei casi di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale l'accesso agli incentivi è subordinato alla dimostrazione che l'intervento vada a climatizzare le medesime utenze dell'impianto precedentemente installato. Pertanto, nei casi di variazione sensibile della potenza fra situazione ante e post operam ci si attende che le utenze interessate siano le stesse e che, al più, nella condizione ante operam vi fosse una condizione di sottodimensionamento poi sanata nella condizione post operam.

Ne deriva che una sostituzione di una stufa che risulti asservire una sola stanza con una pompa di calore che, invece, va a climatizzare più stanze non rientra nell'alveo degli interventi ammissibili nell'ambito del Conto Termico

fontehttps://www.edilportale.com/news/2020/01/risparmio-energetico/conto-termico-ecco-gli-errori-da-non-fare-per-ottenere-il-beneficio_74642_27.html


ISPEZIONE PARCHI, TURBINE , GENERATORI EOLICI, PANNELLI SOLARI TERMICI ,AD INSEGUIMENTO

I vantaggi dell'utilizzo di SAPR:
Un ambiente di lavoro più sicuro - il personale può rimanere a terra invece di lavorare in quota;

  Riduzione dei tempi morti - Un SAPR può raggiungere velocemente la necessaria altezza di lavoro e iniziare a produrre risultati immediatamente;

  Le immagini catturate sono di qualità superiore, estremamente dettagliate ai fini di una prima ispezione;

  Rendono accessibile l'inaccessibile - Un SAPR può essere diretto verso le estremità delle pale per eseguire un rilievo che, tradizionalmente, può essere pericoloso e richiedere molto tempo;

  Utilizzando le immagini in tempo reale, il tecnico può indirizzare l'indagine per indagare eventuali problemi mentre il SAPR è in volo permettendo risultati mirati.

  La creazione del modello geometrico 3D ad elevata accuratezza permette di valutare qualsiasi tipologia di danno o anomalia strutturale in estrema tranquillità e sicurezza direttamente dal PC in ambiente CAD.


Successivo
Articoli per mese
Categorie
Nuvole
Aci Castello ,Bronte ,Calatabiano, Caltagirone, Camporotondo Etneo, Castel di Iudica Castiglione di Sicilia, CATANIA, Fiumefreddo di Sicilia, Giarre, Grammichele , Gravina di Catania, Licodia Eubea, Linguaglossa, Maletto, Maniace, Mascali, Mascalucia, Mazzarrone, Militello in Val di Catania, Milo, Mineo, Misterbianco, Motta Sant'Anastasia, Nicolosi, Palagonia, Paternò, Pedara, Piedimonte Etneo, Raddusa, Ragalna, Ramacca, Randazzo, Riposto, San Cono, San Giovanni la Punta, San Gregorio di Catania, San Michele di Ganzaria, San Pietro Clarenza, Sant'Agata li Battiati Sant'Alfio, Santa Maria di Licodia, Santa Venerina, Scordia, Trecastagni, Tremestieri Etneo, Valverde, Viagrande, Vizzini, Zafferana Etnea #manutenzione #bonus #sicilia #isole #minori #prevenzione #umidità #coibentazione #gestione #terrazza #condominio #contenzioso #gravità #angelo #scalisi #angeloscalisi elettrico colonnina obbligo certificazione ape infrastruttura #terrazzo #isolamento #termografia #infrarosso #analisi #professionisti #qualificati #tecniche di #analisi 110%, bonus, facciatte,balconi,conto,termico,enea,cappotto,Ape,Attestazione,prestazione, energetica,restauro,grondaie, ai pluviali, ai parapetti, ai cornicioni,direzione lavori e il coordinamento per la sicurezza,l’acquisto dei materiali, la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse, comunque richieste dal tipo di lavori,agenzia,delle,entrate #edifici, #building, #, Fluoresceina, #sodica, #uranina, #ricerca, del, Guasto, #catania, #messina, #ragusa, #raggi, #uv, #ultravioletti, #albergo, #B&b, #casa, #vacanza, #umidità, #scarichi, #coronavirus, #covid, 19 #confort #acustico #colonne #di #scarico #isolamento #idraulico #direzione #dei #lavori #work #consulenza bonus 110% studio scalisi termografia sicilia #ENGINEERING, BUILDING & CONSULTING s.r.l. #loss #adjuster #risoluzione del #guasto #punti #luce #consulenza #ctu #ctp #gdo #studi #legali #privati #condomini #termografia #impianti #elettrici, #sottostazioni, #trasformatori, #quadri #elettrici #domotica #connettori #messa a #terra #installazione #led #illuminazione #industriale #saldatura #trasmittanza #guaina #tasselli #ancoranti #cavo #unipolare #spinotto #spina #presa #tripolare #maschera #pulsante #Minieolico #microeolico ricerca del guasto perdita condominio contenzioso catania adrano bronte randazzo dott scalisi angelo intervento immediato idraulico onda sturatubi stura tubi asse wc stura fogne stura wc sonda sturatubo lavandino pozzetto ricambi trivella lavandino legno ventose dck group iropultrice sturatubo avviatore buster asse legno lavandino stura lavandini flessibile scarico lavandino canalizzazione aria tubo sturatubi sonde stura fogne pulizia fogne trivella idraulica #buone #pratiche #edilizia #inail #concorso #nazionale #salute #sicurezza #lavoro #cantieri #prevenzione #rischio #infortuni #malattie #imprese #iscrizione #premi Catasto on-line aggiornamenti regionali regione Sicilia #green #assicurazioni #termografia #riparazione #cloud #wifi Rilievi topografici angelo scalisi engineering #mattoni #isolante #integrato #normablok #poroton #muratura #meccaniche #termiche #igrometriche #acustiche #tris #iso Ristrutturazioni edilizie agevolazioni fiscali recupero patrimonio edilizio singole unità abitative parti condominiali agevolazione non invasivo ricerca del guasto in condominio conto termico errori gestione bonifici fotografie errata progettazione #termocamere, #strumenti, #screening, #Coronavirus, Covid-19, #controlli, #verifica, #emperatura, #infrarosso, #misura, #sicurezza, #soggetti, #rischio, #infettare, #immagini, #termografiche, #infrarosso, #aeroporti, #stazioni, #ospedali, #pronto# soccorso, #supermercati, #banche, #uffici #postali,# farmacie suolo cementificazione deforestazione rischio totale pericolosità naturale vulnerabilità natura valutazione movimento5stelle conte salvini immigrazione #droni #termografia #energiapulita #covid19 #sicilia #sud #isole #minore #sinergia #loss #Adjuster angelo scalisi 3270543695 #studiotecnicoscalisi, #termografiasicilia, #drone, #noninvasivo, #eolico, #fotovoltaico, #geometraangeloscalisi, #solopilotiveri , ##consulenza, #energiapulita, #energiarinnovabile parchi turbine generatori eolici eolico pannello solare termico inseguimento tesla #manutenzione #ordinaria #straordinaria #responsabilità #condominio #termografia #scalisi #convertitore #ruggine #randazzo #110% velivoli pilotaggio remoto unmanned automatic system uas verifiche installazioni infrastrutturali ripetitori telefonia mobile palo antenne apparecchiature elettroniche #quanto la #termografia si #arrende all’evidenza #ispezione #sonda #termogrammi #flir #fluke #studioscalisi #termografiasicilia #intervento #mirato #disotturazione, oltre la Termografia #quanto la #termografia si #arrende all’evidenza #ispezione #sonda #termogrammi #flir #fluke #studioscalisi #termografiasicilia #intervento #mirato Augusta, Avola, Lentini, Noto, Floridia, Pachino, Rosolini, Carlentini, Melilli, Francofonte, Priolo Gargallo
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu