termico - Blog - Termografia Sicilia

Vai ai contenuti

Menu principale:

110% SUPER BONUS RESTAURO E MIGLIORAMENTO ENERGETICO CASA GRATIS: FACCIAMO CHIAREZZA

\n\n
Sempre più persone mi chiedono a che “punto siamo” con il\nSuperbonus del 110%, visto che il disegno di legge è ormai stato approvato dal\nSenato in data 16.07.2020.
\n\n
Brevemente ricordiamo che le detrazioni fiscali del 110%,\navranno ad oggetto principalmente lavori come:
\n\n
1. il rifacimento delle facciate degli immobili attraverso\nla messa in opera del cosiddetto cappotto termico;
\n\n
2. la ristrutturazione di edifici, anche vecchi ruderi, i\nquali lavori ne riducano il rischio sismico;
\n\n
3. la sostituzione d’impianti di riscaldamento esistenti con\ncaldaie a condensazione e/o a pompa di calore;
\n\n
4. l’istallazione di pannelli fotovoltaici sui tetti;
\n\n
5. l’istallazione di colonnine di ricarica per auto\nelettriche, ecc.
\n\n
Purtroppo non basta solo l’approvazione del Senato della\nRepubblica, la legge per essere operativa, deve essere pubblicata nella\nGazzetta Ufficiale, solo a partire dall'entrata in vigore della legge, scattano\ni termini per l’approvazione dei provvedimenti e dei decreti attuativi e quindi\nsi ha finalmente l’operatività del bonus del 110%.
\n\n
Il super bonus da quando sarà operativo, 𝐬𝐚𝐫𝐚̀\n𝐢𝐧\n𝐯𝐢𝐠𝐨𝐫𝐞\n𝐟𝐢𝐧𝐨\n𝐚𝐥\n𝟑𝟏\n𝐝𝐢𝐜𝐞𝐦𝐛𝐫𝐞\n𝟐𝟎𝟐𝟏\n(30 giugno 2022 per gli edifici di edilizia sociale) DATA DI ULTIMAZIONE DEI\nLAVORI.
\n\n
Potranno beneficiare di questo SUPER BONUS, le persone\nfisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa (proprietari di prima\ne seconda casa), i condomìni, gli Istituti autonomi di case popolari (IACP)\ncomunque denominati, cooperative di abitazione a proprietà indivisa, onlus,\nassociazioni di volontariato e associazioni e società sportive dilettantistiche\n(ASD), solo per lavori sugli spogliatoi.
\n\n
Ad oggi per “𝗣𝗢𝗧𝗘𝗥\n𝗜𝗡𝗜𝗭𝗜𝗔𝗥𝗘”,\ndobbiamo aspettare la pubblicazione delle norme attuative.
\n\n
Le norme attuative che si aspettano sono:
\n\n
1. il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate con le regole\nsullo sconto in fattura e la cessione del credito;
\n\n
2. il decreto sui tetti di spesa e i massimali di costo\ndegli interventi, su cui i professionisti dovranno basarsi per il rilascio\ndelle asseverazioni;
\n\n
3. il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise)\ncon le modalità di trasmissione delle asseverazioni all’Enea.
\n\n
In sintesi una volta pubblicate le norme attuative, i\ncittadini con l’aiuto dei propri tecnici di fiducia, potranno usufruire del\nbonus del 110% e qualora ne ricorrono i presupposti, riuscire ad avere ad\nesempio una ristrutturazione o un rifacimento della facciata a costo zero,\navendo raggiunto l’accordo con l’impresa edile appaltatrice la quale in accordo\na deciso di applicare l’intero sconto dell’importo dei lavori in fattura,\naccettando dal proprietario dell’immobile che ha ricevuto le migliori o la\nristrutturazione, la cessione del credito, credito che l’impresa potrà decidere\ndi scontarsi dalle eventuali tasse da pagare allo Stato, o cederle ad un\nistituto di credito, banche, assicurazioni o similari.
\n\n
Quindi un altro po' di pazienza, noi ci siamo!
\n\n#stay tuned for more


Bonus facciate, ok al restauro dei balconi senza interventi sulle facciate

Agenzia delle Entrate: la detrazione del 90% spetta anche per opere accessorie e per le spese tecniche
23/06/2020 – Il “bonus facciate” si applica al restauro dei balconi anche se non si effettuano interventi sulle facciate.
A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 191/2020 in cui aggiunge che risultano detraibili anche le spese sostenute per opere accessorie che servono per l'esecuzione dei lavori.
Bonus facciate: sì restauro dei balconi
L’Agenzia ricorda che gli interventi su balconi o su ornamenti e fregi sono espressamente richiamati dalla norma; anche in una precedente Risposta veniva chiarito che la detrazione spetta per interventi di consolidamento, ripristino, inclusa la mera pulitura e tinteggiatura della superficie, o rinnovo degli elementi costitutivi dei balconi, degli ornamenti e dei fregi.
Di conseguenza, le Entrate specificano che il bonus facciate si applica anche agli interventi di restauro dei balconi senza interventi sulle facciate.
Sono, inoltre, ammessi al “bonus facciate” lavori riconducibili al decoro urbano quali quelli riferiti alle grondaie, ai pluviali, ai parapetti, ai cornicioni e alla sistemazione di tutte le parti impiantistiche che insistono sulla parte opaca della facciata.
Bonus facciate: sì a spese tecniche e opere accessorie
Nella Risposta, viene chiarito che anche le spese sostenute per le opere accessorie che servono per l'esecuzione dei lavori agevolabili, comprese quelle per la direzione lavori e il coordinamento per la sicurezza, la sostituzione dei pluviali, accedono all'agevolazione.
Già nella circolare n. 2/E del 2020 l’Agenzia aveva sottolineato che la detrazione del 90% si applica anche per:
- le spese sostenute per l’acquisto dei materiali, la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse, comunque richieste dal tipo di lavori (ad esempio, l’effettuazione di perizie e sopralluoghi, il rilascio dell’attestato di prestazione energetica);
- gli altri eventuali costi strettamente collegati alla realizzazione degli interventi (ad esempio, le spese relative all’installazione di ponteggi, allo smaltimento dei materiali rimossi per eseguire i lavori, l’imposta sul valore aggiunto qualora non ricorrano le condizioni per la detrazione, l’imposta di bollo e i diritti pagati per la richiesta dei titoli abilitativi edilizi, la tassa per l’occupazione del suolo pubblico pagata dal contribuente per poter disporre dello spazio insistente sull’area pubblica necessario all’esecuzione dei lavori).


Conto Termico, ecco gli errori da non fare per ottenere il beneficio

Come presentare le richieste per accedere agli incentivi previsti dal Conto Termico, senza il rischio che la domanda sia respinta.
Questo l’obiettivo del Vademecum GSE in cui, partendo dall’analisi delle criticità più diffuse riscontrate in fase di istruttoria, il GSE fornisce i chiarimenti operativi, soprattutto in relazione alle principali tre cause di difformità che più frequentemente si presentano in una richiesta di incentivo.

Conto termico: le difformità più diffuse nelle domande d’incentivo

Il GSE ha rilevato tre cause principali che portano al respingimento delle domande di incentivo: carenza documentale, difformità nel bonifico ed errata progettazione degli impianti.

Sul fronte delle documentazioni, il GSE ha rilevato che spesso gli interventi non sono opportunamente documentati tramite fotografie e presentano difformità nel certificato allegato e nell’identificazione dei soggetti coinvolti.

Nel caso dei bonifici, invece, spesso si fa erroneamente riferimento alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica.

Per gli impianti, il GSE ha riscontrato che la difformità può essere dovuta alla variazione delle utenze del nuovo impianto rispetto a quello sostituito o al sovradimensionamento ingiustificato.

Conto termico: come compilare correttamente la pratica  

Per la corretta compilazione della pratica, il GSE ha ricordato che il Soggetto Ordinante dei pagamenti sostenuti per la realizzazione dell'intervento deve essere il Soggetto Responsabile, cioè colui che ha sostenuto direttamente le spese per l'esecuzione degli interventi, presenta istanza di riconoscimento degli incentivi al GSE e stipula il contratto.

Non sono, di conseguenza, in alcun modo incentivabili interventi per i quali sono stati presentati al GSE: 1) fatture attestanti il costo sostenuto non intestate al Soggetto Responsabile;  2) pagamenti delle fatture non sostenuti dal Soggetto Responsabile; 3) ricevute di bonifici non recanti esplicita evidenza dell'Ordinante del pagamento.

Ne deriva che bonifici da conti correnti non intestati al Soggetto Responsabile non sono idonei ai fini dell'accesso agli incentivi; sono di contro idonei bonifici provenienti da conti cointestati dei quali uno degli intestatari è proprio il Soggetto Responsabile stesso. Nel documento, il GSE ricorda le condizioni per le quali un soggetto diverso dal soggetto responsabile può procedere al pagamento per conto del soggetto responsabile.

Sempre per quanto concerne i bonifici, il GSE ha ricordato che “l'indicazione, nella ricevuta di versamento, di riferimenti riguardanti disposizioni normative inerenti altri incentivi statali, determina l'improcedibilità della richiesta". Pertanto, è necessario non utilizzare modelli di bonifico che fanno riferimento alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica o per la ristrutturazione edilizia, né indicare nella causale riferimenti a norme di legge inerenti alle detrazioni fiscali (anche nel caso di utilizzo di bonifici ordinari).

Nel caso degli impianti, il GSE ha precisato che, ai fini dell'ammissione all'incentivo, per sostituzione di generatori di calore è da intendersi la rimozione di un vecchio generatore e l'installazione di un altro nuovo, destinato a erogare energia termica alle medesime utenze. L'effettivo smaltimento del generatore sostituito deve essere documentato.

Nei casi di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale l'accesso agli incentivi è subordinato alla dimostrazione che l'intervento vada a climatizzare le medesime utenze dell'impianto precedentemente installato. Pertanto, nei casi di variazione sensibile della potenza fra situazione ante e post operam ci si attende che le utenze interessate siano le stesse e che, al più, nella condizione ante operam vi fosse una condizione di sottodimensionamento poi sanata nella condizione post operam.

Ne deriva che una sostituzione di una stufa che risulti asservire una sola stanza con una pompa di calore che, invece, va a climatizzare più stanze non rientra nell'alveo degli interventi ammissibili nell'ambito del Conto Termico

fontehttps://www.edilportale.com/news/2020/01/risparmio-energetico/conto-termico-ecco-gli-errori-da-non-fare-per-ottenere-il-beneficio_74642_27.html


ISPEZIONE PARCHI, TURBINE , GENERATORI EOLICI, PANNELLI SOLARI TERMICI ,AD INSEGUIMENTO

I vantaggi dell'utilizzo di SAPR:
Un ambiente di lavoro più sicuro - il personale può rimanere a terra invece di lavorare in quota;

  Riduzione dei tempi morti - Un SAPR può raggiungere velocemente la necessaria altezza di lavoro e iniziare a produrre risultati immediatamente;

  Le immagini catturate sono di qualità superiore, estremamente dettagliate ai fini di una prima ispezione;

  Rendono accessibile l'inaccessibile - Un SAPR può essere diretto verso le estremità delle pale per eseguire un rilievo che, tradizionalmente, può essere pericoloso e richiedere molto tempo;

  Utilizzando le immagini in tempo reale, il tecnico può indirizzare l'indagine per indagare eventuali problemi mentre il SAPR è in volo permettendo risultati mirati.

  La creazione del modello geometrico 3D ad elevata accuratezza permette di valutare qualsiasi tipologia di danno o anomalia strutturale in estrema tranquillità e sicurezza direttamente dal PC in ambiente CAD.


Articoli per mese
Categorie
Nuvole
parchi turbine generatori eolici eolico pannello solare termico inseguimento tesla #edifici, #building, #, Fluoresceina, #sodica, #uranina, #ricerca, del, Guasto, #catania, #messina, #ragusa, #raggi, #uv, #ultravioletti, #albergo, #B&b, #casa, #vacanza, #umidità, #scarichi, #coronavirus, #covid, 19 #studiotecnicoscalisi, #termografiasicilia, #drone, #noninvasivo, #eolico, #fotovoltaico, #geometraangeloscalisi, #solopilotiveri , ##consulenza, #energiapulita, #energiarinnovabile Augusta, Avola, Lentini, Noto, Floridia, Pachino, Rosolini, Carlentini, Melilli, Francofonte, Priolo Gargallo #confort #acustico #colonne #di #scarico #isolamento #idraulico #direzione #dei #lavori #work #consulenza bonus 110% studio scalisi termografia sicilia #ENGINEERING, BUILDING & CONSULTING s.r.l. #loss #adjuster non invasivo ricerca del guasto in condominio velivoli pilotaggio remoto unmanned automatic system uas verifiche installazioni infrastrutturali ripetitori telefonia mobile palo antenne apparecchiature elettroniche #droni #termografia #energiapulita #covid19 #sicilia #sud #isole #minore #sinergia #loss #Adjuster angelo scalisi 3270543695 110%, bonus, facciatte,balconi,conto,termico,enea,cappotto,Ape,Attestazione,prestazione, energetica,restauro,grondaie, ai pluviali, ai parapetti, ai cornicioni,direzione lavori e il coordinamento per la sicurezza,l’acquisto dei materiali, la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse, comunque richieste dal tipo di lavori,agenzia,delle,entrate Aci Castello ,Bronte ,Calatabiano, Caltagirone, Camporotondo Etneo, Castel di Iudica Castiglione di Sicilia, CATANIA, Fiumefreddo di Sicilia, Giarre, Grammichele , Gravina di Catania, Licodia Eubea, Linguaglossa, Maletto, Maniace, Mascali, Mascalucia, Mazzarrone, Militello in Val di Catania, Milo, Mineo, Misterbianco, Motta Sant'Anastasia, Nicolosi, Palagonia, Paternò, Pedara, Piedimonte Etneo, Raddusa, Ragalna, Ramacca, Randazzo, Riposto, San Cono, San Giovanni la Punta, San Gregorio di Catania, San Michele di Ganzaria, San Pietro Clarenza, Sant'Agata li Battiati Sant'Alfio, Santa Maria di Licodia, Santa Venerina, Scordia, Trecastagni, Tremestieri Etneo, Valverde, Viagrande, Vizzini, Zafferana Etnea #terrazzo #isolamento #termografia #infrarosso #analisi #professionisti #qualificati #tecniche di #analisi #manutenzione #ordinaria #straordinaria #responsabilità #condominio #termografia #scalisi #convertitore #ruggine #randazzo #110% #Minieolico #microeolico ricerca del guasto perdita condominio contenzioso catania adrano bronte randazzo dott scalisi angelo intervento immediato idraulico onda sturatubi stura tubi asse wc stura fogne stura wc sonda sturatubo lavandino pozzetto ricambi trivella lavandino legno ventose dck group iropultrice sturatubo avviatore buster asse legno lavandino stura lavandini flessibile scarico lavandino canalizzazione aria tubo sturatubi sonde stura fogne pulizia fogne trivella idraulica #buone #pratiche #edilizia #inail #concorso #nazionale #salute #sicurezza #lavoro #cantieri #prevenzione #rischio #infortuni #malattie #imprese #iscrizione #premi Catasto on-line aggiornamenti regionali regione Sicilia #green #assicurazioni #termografia #riparazione #cloud #wifi Rilievi topografici angelo scalisi engineering #mattoni #isolante #integrato #normablok #poroton #muratura #meccaniche #termiche #igrometriche #acustiche #tris #iso Ristrutturazioni edilizie agevolazioni fiscali recupero patrimonio edilizio singole unità abitative parti condominiali agevolazione elettrico colonnina obbligo certificazione ape infrastruttura #disotturazione, oltre la Termografia #quanto la #termografia si #arrende all’evidenza #ispezione #sonda #termogrammi #flir #fluke #studioscalisi #termografiasicilia #intervento #mirato conto termico errori gestione bonifici fotografie errata progettazione bonus 110% termografia Ispezione Ante operam post operam prima e dopo dell0inizio e fine lavori di cantiere #termocamere, #strumenti, #screening, #Coronavirus, Covid-19, #controlli, #verifica, #emperatura, #infrarosso, #misura, #sicurezza, #soggetti, #rischio, #infettare, #immagini, #termografiche, #infrarosso, #aeroporti, #stazioni, #ospedali, #pronto# soccorso, #supermercati, #banche, #uffici #postali,# farmacie suolo cementificazione deforestazione rischio totale pericolosità naturale vulnerabilità natura valutazione movimento5stelle conte salvini immigrazione #manutenzione #bonus #sicilia #isole #minori #prevenzione #umidità #coibentazione #gestione #terrazza #condominio #contenzioso #gravità #angelo #scalisi #angeloscalisi #quanto la #termografia si #arrende all’evidenza #ispezione #sonda #termogrammi #flir #fluke #studioscalisi #termografiasicilia #intervento #mirato #risoluzione del #guasto #punti #luce #consulenza #ctu #ctp #gdo #studi #legali #privati #condomini #termografia #impianti #elettrici, #sottostazioni, #trasformatori, #quadri #elettrici #domotica #connettori #messa a #terra #installazione #led #illuminazione #industriale #saldatura #trasmittanza #guaina #tasselli #ancoranti #cavo #unipolare #spinotto #spina #presa #tripolare #maschera #pulsante
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu